Thursday, 4 February 2016

Mauro Corona


Confessioni Ultime  - Documentario PARTE 1 ITA


Ecco come lo presenta il giornalista:
Per milioni di lettori è il poeta della natura. L'uomo dei boschi e della montagna capace di incarnare il sogno di una vita libera; l'icona di un'alternativa al consumismo e a uno stile di vita frenetico, omologato e banale.

Riporto alcuni suoi pensieri-massime:

Sono il più grande incoerente del pianeta; la coerenza è per gli sciocchi secondo me!

La memoria va imbalsamata per chi viene dopo ma anche per chi è ancora vivo e si rivede. Riguardo le interviste di venticinque anni fa e mi dico "mai più sarò così"! Ecco perchè la memoria va conservata.

Si rifiuta la fatica fisica, e la pagheremo!
Lo stress non è altro che mancanza di fatica fisica.
La fatica ti rilassa. E' la medicina del pianeta.
Il corpo si distende nella fatica, altrimenti accumuli una passione che uccidi qualcuno.
il corpo invece ti mette in avviso e incominci ad agitarti.
Un pasto al giorno e del tempo libero e l'umanità starebbe meglio tutta.